Cosa succede se fallisco?

Dubbi sull'imprenditorialità

e sull'avere la propria attività

Ti piacerebbe avere la tua attività in proprio ma hai qualcosa che ti blocca e che non ti permette di fare il salto definitivo? Questo blocco è comunemente dato dalla paura del fallimento: cosa cosa succede se fallisco? che cosa penseranno gli altri di me? Sarò in grado?

Ti assicuro che quasi tutti gli imprenditori hanno attraversato questa fase prima di iniziare, ma hanno lottato per superare questa paura del fallimento e ci sono riusciti. Pertanto, anche tu puoi farlo e ti aiuteremo con questi consigli.

vaincre la peur de l'échec

Qual è la paura del fallimento da un punto di vista psicologico? 

La paura è una parte fondamentale della psicologia umana. Il nostro cervello è programmato per provare paura perché ci aiuta ad evitare situazioni pericolose; ci tiene al sicuro.

La paura può anche trattenerci se glielo permettiamo. Il sé si nutre di paura, il che significa che più cerchiamo di evitare qualcosa che ci spaventa, maggiore e profonda sarà la nostra ansia. Per superarla, dobbiamo affrontare le nostre convinzioni e preoccupazioni.

Riconoscere le proprie paure e trovare un modo per superarle

Ci sono molte paure comuni che gli imprenditori affrontano: fallimento, critiche, rifiuto, paura di perdere un lavoro stabile, perdere tempo, denaro e fatica, impegnarsi da soli senza l'aiuto di un partner, commettere errori, uscire dalla zona di comfort, indebitarsi, ecc. 

Di fronte a queste situazioni, la maggior parte delle persone fugge o rimane paralizzata e non intraprende alcuna azione per cambiare la propria vita. 

Questa potrebbe non essere la risposta che ti aspettavi, ma l'unico modo per superare la paura del fallimento è affrontare la sfida. Qualunque siano le tue paure, ora è il momento di affrontarle e superare ciò che altrimenti ti impedirebbe di avere successo.

paura di fallire

Come superare la paura del fallimento?

Se vuoi avviare un'attività in proprio, la paura del fallimento può influire sulla tua capacità di prendere molte decisioni importanti.

Come ogni sfida emotiva o mentale, non esiste una soluzione valida per tutti; puoi praticare però diverse strategie per prevenire o superare la paura del fallimento.

1. Accettare ed accogliere il fallimento

Nella cultura di oggi sembra che tutti abbiano successo e nessuno fallisca, poiché sui social network vengono mostrati solo i momenti migliori. 

Tuttavia, dobbiamo tenere presente che tutti falliscono ed è qualcosa che possiamo condividere e chiedere ad altri di raccontarci le loro esperienze.

2. Identificarlo come un'opportunità per imparare

Prendersi del tempo per riflettere sugli errori commessi può aiutarti a trasformare il fallimento in crescita personale o professionale. Stabilisci un sistema in cui ti poni una serie di domande, come ad esempio: 

  • Cosa è andato storto? 
  • Cosa potrei fare la prossima volta?
  • C'è qualcosa che posso imparare da questa esperienza?

3. Valutare la situazione in modo obiettivo

Una delle sfide che abbiamo quando avviamo un’attività è che ci troviamo di fronte a una situazione che non si è mai verificata, una situazione futura; quindi fino a quando non arriverà, non sapremo esattamente cosa accadrà. Non cercare di prevedere il futuro.

Ecco perché dobbiamo tenere a mente i seguenti punti:

  • Le minacce che vediamo sono reali e possono effettivamente accadere? 
  • Qual è la cosa peggiore che mi può capitare se fallisco?
  • Quale percentuale di probabilità c'è che si verifichi la situazione che temo? 

4. Gestisci le tue aspettative e stabilisci obiettivi realistici 

Molte volte la paura del fallimento può essere motivata perché abbiamo aspettative molto alte con il nostro progetto, quindi pensiamo al risultato come un successo clamoroso.

È una buona idea fissare obiettivi intermedi, impegnativi ma non impossibili, che ci allontanino dalla probabilità di fallimento. 

5. Non devi farlo da solo

Se non sei in grado di superare la paura del fallimento puoi sempre andare da un professionista della salute per farti dare delle linee guida da seguire e poterla gestire correttamente.

Inoltre, se ti senti più sicuro aprendo un'attività con un sostegno alle spalle, puoi sempre valutare di iniziare con un partner, investire in startup o aprire un franchising, che ti consente di avere un team esperto dietro di te che sarà lì ad aiutarti durante tutto il processo. 

imprenditorialità sportiva

Quindi cosa succede se fallisco?

Se fallisci, non succede nulla. Ciò che accade nella maggior parte dei casi è che imparerai dagli errori e da cosa è andato sbagliato, per essere più efficiente la prossima volta. L'apprendimento che ti rimarrà supererà di gran lunga il fallimento che hai vissuto. 

In altre culture come negli Stati Uniti, il fallimento è qualcosa che viene accettato come un'opzione normale quando si apre un'impresa, ma coloro che non raggiungono il successo nel loro primo progetto non vengono criticati o sminuiti, poiché è chiaro che devono passare attraverso fasi di apprendimento fino a trovare il punto chiave che porterà alla crescita e al successo. 

Pertanto, finché non metti a rischio il tuo benessere e quello della tua famiglia, se vuoi avviare un’attività, fallo. 

Molti studi riflettono che l'80% degli imprenditori chiude le proprie attività durante il primo anno di vita, quindi se assumi questa realtà, la paura del fallimento diminuirà e avrai più possibilità di successo.

Inoltre, puoi ridurre le possibilità di fallimento unendoti ad un franchising, poiché è una modalità aziendale che ha dimostrato di funzionare e avrai il supporto di un team esperto che lavorerà per far andare avanti la tua azienda. 

Se nel tuo caso stai cercando di vivere di sport, aprire un franchising Sportmadness ti permetterà di essere operativo dal primo giorno, con un investimento molto ridotto e con tutto il supporto del team della Centrale. 

Come superare la paura del fallimento

Imprenditori che hanno fallito prima di avere successo

Infine, per darti alcune idee sugli imprenditori che hanno fallito prima di avere aziende di successo, ti mostreremo alcuni esempi. 

Siamo consapevoli che stiamo parlando di aziende che sono diventate famose in tutto il mondo ma può aiutarti a vedere come gli imprenditori che ad oggi consideriamo di successo, hanno anche attraversato fasi di fallimento, ma hanno deciso di non gettare la spugna e grazie a questa decisione oggi conosciamo la loro storia. 

  • Henry Ford ha danneggiato la sua reputazione con un paio di aziende automobilistiche fallite, anni dopo è riuscito a cambiare per sempre l'industria automobilistica con la sua produzione a catena.
  • Soichiro Honda era un fan del mondo dei motori ed ha creato una società che produceva segmenti di pistoni per motori di altissima qualità; da qui il suo grande fallimento. Fu allora che frequentò l'Università per allenarsi nella produzione di pistoni e anni dopo creò il motore Honda. 
  • James Dyson ha impiegato 15 anni per sviluppare il suo famoso aspirapolvere e ha progettato 5.126 prototipi falliti in cui ha lasciato tutti i suoi risparmi per diventare uno dei più famosi produttori di aspirapolvere al mondo. 
  • Steve Jobs ha dovuto passare attraverso diversi tentativi, prima che i suoi sforzi portassero a quello che sarebbe diventato l'Apple. Jobs è stato successivamente licenziato dalla sua stessa azienda: Apple. Fu allora che fondò NeXT, e poiché ebbe un grande impatto sul mondo degli affari, fu acquisita successivamente da Apple, l’azienda da cui fu licenziato dopo essere stato uno dei suoi fondatori.

IT Suscripcion Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Sportmadness per conoscere tutti i segreti e le novità sull'imprenditoria e la gestione dello sport.

  • Hidden
    GG slash MM slash AAAA
  • Hidden
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
Scroll to Top